Scoperto evasore per 900 mila euro

Scoperto evasore per 900 mila euro

Ricavi non dichiarati al fisco

Nell’ambito delle attività finalizzate alla lotta all’evasione fiscale e del sommerso d’azienda, la Brigata della Guardia di Finanza di Maratea ha individuato un soggetto economico operante nel comune di Rivello nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, risultato essere evasore totale. L’ammontare dei proventi sottratti al fisco supera i 900.000,00 euro. Il soggetto è stato individuato attraverso misure di controllo economico del territorio (tra le quali il monitoraggio di trasporti di beni su strada) e il convergente ricorso alle banche dati in uso all’Amministrazione Finanziaria. Tali metodologie hanno portato al riconoscimento di significativi elementi di pericolosità fiscale in capo ad una società a responsabilità limitata. La conseguente attività di verifica, avviata dalle Fiamme Gialle marateote nei riguardi del soggetto, ha consentito di rilevare che, pur in presenza del regolare adempimento degli obblighi di natura civilistica relativamente alla redazione e deposito dei bilanci di esercizio afferenti agli anni d’imposta 2015 e 2016, non sono stati rispettati gli obblighi di natura fiscale connessi alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi ai fini delle imposte dirette e dell’I.V.A.. Per tale ragione, il soggetto economico in questione è risultato un soggetto inquadrabile quale evasore totale per le due indicate annualità. Complessivamente, tale condotta ha consentito di evadere imposte per notevoli importi che, tra I.R.E.S., I.V.A. ed I.R.A.P., ammontano a circa mezzo milione di euro.