A causa “dell’andamento climatico della corrente stagione primaverile” che “fa prevedere una permanenza di tempo instabile, con basse temperature nelle ore serali, per cui la chiusura dell’esercizio degli impianti termici può creare disagio”, con un’ordinanza, il sindaco di Potenza, Mario Guarente, ha disposto “la proroga al 15 maggio prossimo del termine di esercizio”. Lo ha reso l’ufficio stampa dell’amministrazione comunale.

Lo scorso 13 aprile, con un’altra ordinanza, Guarente aveva disposto la proroga dal 15 al 30 aprile. Con il provvedimento è inoltre stabilito che “l’attivazione degli impianti termici è fissata per un massimo di sei ore comprese tra le 6 e le 23 di ogni giorno”. Nell’ordinanza è anche specificato che la proroga sarà revocata “non appena la temperatura esterna raggiungerà valori tali da consentire lo spegnimento degli impianti termici”.