Gli effetti delle misure restrittive adottate il 3 novembre scorso si stanno esaurendo, e in 6 regioni, Basilicata, Calabria, Lombardia, Marche, Sardegna e Val d’Aosta, si assiste ad un’inversione di tendenza nell’aumento dei casi. Lo sottolinea la Fondazione Gimbe, che nel suo monitoraggio della settimana tra il 16 e 22 dicembre rileva, rispetto alla precedente, una flessione del 5,6% dei nuovi casi (106.794 contro 113.182) e una sostanziale stabilità dei casi testati (465.534 contro 462.645). Ancora sopra la soglia di sicurezza i posti letto occupati in area medica e terapia intensiva.