“E’ necessario produrre un grande sforzo collettivo per evitare in Basilicata la sospensione dell’attività scolastica in presenza: l’opera encomiabile fatta dalle istituzioni scolastiche nei mesi scorsi, finalizzata a garantire la ripresa delle lezioni nelle aule, deve essere sostenuta anche dalle autorità sanitarie regionali, anche attraverso la messa a disposizione di test antigenici rapidi che consentano di tracciare il contagio mettendo in sicurezza il nostro sistema scolastico”. E’ quanto l’Anci Basilicata (da oggi nella zona arancione) chiede al Presidente della Regione, Vito Bardi, evidenziando poi che “il Ministero della Salute con proprie circolari ha impartito alle Regioni precise direttive finalizzate alla effettuazione di test rapidi per tenere aperte le scuole”.

In Consiglio regionale, il governatore lucano ha detto che sta valutando la possibilità di disporre la Dad anche per le scuole medie ed elementari.