In Basilicata le attività in palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri e circoli culturali, centri sociali e centri ricreativi non saranno consentite fino al 3 giugno e non più fino al 25 maggio. Lo prevede una nuova ordinanza sull’emergenza coronavirus firmata oggi dal presidente della Regione, Vito Bardi.

La sospensione non riguarda i centri termali «che erogano prestazioni rientranti nei livelli essenziali delle prestazioni». Con la nuova ordinanza si consente «la ripresa delle attività delle guida ambientali escursionistiche e delle guide naturalistiche, fermo restando il rigoroso rispetto del divieto di assembramento, nonché della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro».