Scoperto un circolo privato a “luci rosse”: scattano 3 denunce

Scoperto un circolo privato a “luci rosse”: scattano 3 denunce

Trovate 8 “intrattenitrici” di cui 7 di nazionalità straniera

Tre persone sono state denunciate dai carabinieri, a Villa d’Agri di Marsicovetere, al termine di controlli in un circolo privato dove sono state trovate otto lavoratrici in nero, che avevano compiti di intrattenitrici di sala. Le persone denunciate sono il titolare del circolo, che ha 83 anni, e due delle stesse donne: una aveva tre grammi di hashish, l’altra perché non ha mostrato i documenti che attestavano la sua regolare presenza in Italia.

Ai controlli nel circolo ha partecipato un’unità cinofila dei Carabinieri del nucleo di Tito. Delle otto donne trovate nel circolo, sette erano straniere (provenienti da Tunisia, Bielorussia, Bulgaria, Brasile e Romania), di età compresa tra 29 e 55 anni, e sei avevano un regolare permesso di soggiorno in Italia. Erano state tutte assunte in nero, senza alcuna documentazione. I Carabinieri hanno accertato anche «l’utilizzo dell’impianto di videosorveglianza senza autorizzazione e l’assenza di altri importanti documenti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro». Al titolare del circolo sono state comminate sanzioni per 47 mila euro, con sospensione dell’attività lavorativa e «contestuali prescrizioni per l’eliminazione delle irregolarità rilevate.

Lascia un Commento