La città di Venosa candidata a Capitale Italiana della Cultura 2021

La città di Venosa candidata a Capitale Italiana della Cultura 2021

Il Consiglio Regionale ha approvato la mozione

Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato, all’unanimità dei consiglieri presenti, una mozione presentata da Massimo Zullino e sottoscritta da tutti i consiglieri regionali sulla candidatura di Venosa a capitale italiana della cultura per l’anno 2021. E’ l’unico Comune lucano in lizza. Con il documento si impegna il presidente e la giunta regionale a sostenere presso il Governo nazionale l’attuazione del progetto, coinvolgendo anche altre istituzioni quali l’Università degli studi della Basilicata, l’Apt, l’Ente parco del Vulture, la Fondazione Matera 2019, la Film Commission e le principali Fondazioni presenti sul territorio regionale (Nitti, Fortunato e Gianturco). Inoltre si impegna il presidente della Regione a prendere contatti con il Comune di Venosa, al fine di stabilire, di concerto con lo stesso, l’istituzione di un organismo tecnico scientifico a supporto della stesura del dossier di candidatura e alla Giunta regionale di garantire stabili flussi finanziari, sempre di concerto con il civico Ente, al fine di garantire la realizzazione del programma delle iniziative, qualora la città sia destinataria del prestigioso riconoscimento di Capitale italiana della cultura 2021.

Lascia un Commento