A Melfi gli istituti alberghieri italiani ed europei per il grande concorso enogastronomico

A Melfi gli istituti alberghieri italiani ed europei per il grande concorso enogastronomico

10° edizione di “Basilicata a Tavola”, dal 10 al 14 aprile. Il programma

Ben 29 scuole partecipanti, una copertura mediatica e di marketing di rilevanza nazionale e internazionale, le eccellenze dell’enogastronomia e la bellezza di un territorio quale è il Vulture-Melfese.

Questo e altro è il concorso “Basilicata a tavola” organizzato dall’Istituto Superiore di Melfi “G. Gasparrini”, settore Alberghiero, in programma dal 10 al 14 aprile 2019.

E in concomitanza con l’importante traguardo della decima edizione, la manifestazione ha deciso di regalarsi un giorno in più rispetto alle canoniche tre giornate. Questo anche per consentire alle tante delegazioni presenti di godere non solo della competizione enogastronomica ma anche dei racconti storico-culturali del territorio lucano.

basilicata a tavola conferenza
Conferenza Stampa di “Basilicata a Tavola”

Durante la conferenza stampa presso la Sala Giunta del Comune di Melfi, il dirigente scolastico Michele Masciale ha dichiarato: “Dopo mesi di preparativi siamo pronti a partire con la nuova edizione, con l’entusiasmo di sempre. Crediamo molto in questo progetto e tutto per noi diventa occasione per promuovere lo sviluppo della nostra Regione: un piatto tipico o un vino, un servizio di ristorazione o un itinerario paesaggistico-culturale. Continuiamo con tenacia a investire il nostro potenziale didattico-formativo sul territorio, convinti che il made in Basilicata sia un brand da promuovere ed esportare, specie in questo momento, forti di Matera 2019”.

“Il MIUR – ha ricordato il dirigente Masciale – “ha inserito il nostro Concorso nel piano delle iniziative scolastiche per la valorizzazione delle eccellenze: Basilicata a Tavola è un concorso completo che punta a dare sviluppo – scientifico, culturale, socio-economico, enogastronomico, artistico-paesaggistico – alla Basilicata, mettendo al centro i giovani studenti della nostra scuola, autentiche promesse dell’enogastronomia e della promozione turistica regionale”.

“Marketing, promozione del territorio, eccellenze locali e ricadute occupazionali” ha dichiarato il sindaco di Melfi, Livio Valvano “costituiscono la carta vincente di questa iniziativa. Inoltre, l’Istituto Alberghiero di Melfi sta registrando numeri impressionanti rispetto ai diplomati che ottengono un impiego una volta concluso il percorso di studi”.

Alla conferenza stampa, oltre agli assessori Rega, Bufano e Piccolella e ai consiglieri Moccia e Monico, hanno partecipato anche i rappresentanti delle associazioni cittadine, tra cui la Fidapa, l’Associazione “Pro Gasparrini” e l’Università Popolare “F. S. Nitti”, quest’ultima presieduta da Rosa Zinna Berardi, nonché la prof. ssa Antonella Montanarella, responsabile del settore Alberghiero, la prof. ssa Matilde Calandrelli, referente del progetto, la prof. ssa Anita Ferrari, ufficio stampa dell’evento.

Per quanto riguarda il programma della manifestazione, mercoledì 10 aprile è previsto l’arrivo delle delegazioni e la registrazione dei partecipanti e, a partire dalle 14.00, l’inizio delle gare di cucina, sala e vendita, che si svolgeranno anche nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12. Alle ore 20.00, presso l’hotel-sala ricevimenti Relais La Fattoria, spazio al Welcome speech “Basilicata. Bella scoperta” con il dottor Gianni Lacorazza di APT Basilicata.

Giovedì 11 aprile, dalle 18.00, uno degli eventi di punta e più attesi dalla comunità cittadina: la fiera degli stand espositivi “Le Vie del gusto. Percorsi di cultura, storie e sapori d’Italia“, con stand enogastronomici e di promozione territoriale delle diverse regioni partecipanti, che sarà allestita lungo la suggestiva via Santa Maria, nel cuore del centro storico di Melfi, e che vedrà la straordinaria partecipazione di tutti i melfitani nella veste di giuria popolare, chiamata a votare lo stand più bello, ricco e originale.

Venerdì 12 aprile riflettori puntati sul territorio con le visite guidate nel centro storico federiciano, che vive in questo periodo la ricorrenza millenaria della fortificazione bizantina, e a Matera, Capitale europea della cultura 2019. Alle 21.00: “Il Duomo in festa”, un mondo affascinante e fiabesco incanterà il pubblico che, a piazza Duomo, potrà assistere a uno spettacolo indimenticabile, uno show di “Farfalle luminose” che, sulle note eleganti di musiche classiche, emozioneranno con la loro danza sui trampoli, i loro originali costumi e illumineranno la piazza creando un’atmosfera magica e sognante.

Ricco il programma di Sabato 13 aprile. Alle ore 9.00, presso il Salone degli Stemmi del Palazzo Vescovile di Melfi, il convegno scientifico “I modelli dietetici della prima infanzia – l’allattamento al seno nello sviluppo del microbiota intestinale e per la prevenzione delle malattie cronico-degenerative nell’adulto”,  organizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità di Roma e con l’ASP di Potenza. Segue la visita gratuita dello splendido Museo Diocesano riservata agli ospiti del Concorso (organizzata nell’ambito del progetto “Università di strada” dell’Università Popolare “F.S. Nitti” di Melfi). Infine, il pranzo di Gala presso il Relais “La Fattoria” con la proclamazione ufficiale dei vincitori, un momento dedicato alle emozioni e all’intrattenimento, con importanti ospiti, show cooking dello chef Giovanni D’Alitta (stella Michelin 2019 – ex alunno dell’istituto alberghiero Gasparrini) e suggestivi spettacoli di danza-musica-luci-acqua (danza acrobatica all’interno di una bolla gigante sull’acqua della piscina della location dell’evento) che lasceranno tutti senza fiato.

Tornando alle scuole partecipanti, sono in tutto 29 provenienti da 14 regioni, più un istituto dall’Irlanda: IISS “Penna” – Asti; IIS “Giovanni Giolitti” – Torino; IPS “J.B. Beccari” – Torino; IPSSAR “Alfredo Beltrame” – Vittorio Veneto (Tv); Ist. Alberghiero “Nino Bergese” – Genova; IPSEOA “Tonino Guerra” – Cervia (Ra); IPSAR “G. Matteotti” – Pisa; IIS “Celso Ulpiani” – Ascoli Piceno (AP); IPSEOA “G. Varnelli” – Cingoli (Mc); IPSSEOA “F. De Cecco” – Pescara; IPSEOA “V. Gioberti” – Roma; IPSEOA “I. Cavalcanti” – Napoli; IISS “L. Vanvitelli” – Lioni (Av); IPSEOA “G. De Gruttola” – Vallesaccarda (Av); IST. SUP. “San Paolo” – Sorrento (Na); IIS “De Nora” – Altamura (Ba); IIS “F, Bottazzi” – Casarano/Ugento (Le); IISS “Mauro Perrone” – Castellaneta (Ta); ISIS “Giovanni Paolo II” – Maratea (Pz); IPSSEOA “U. Di Pasca” – Potenza; IIS “G. Fortunato” – Marconia di Pisticci (Mt); IIS “G. Gasparrini” – Melfi (Pz); IPSEOA “K. Wojtyla” – Castrovillari (Cs); IPSEOA “ E. Gagliardi” – Vibo Valentia; IPSSEOA “K. Wojtyla” – Catania; IPSSAT “Rocco Chinnici” – Nicolosi (Ct); IPSSEOA “Giovanni Falcone” – Giarre (Ct); IPSSAR “Francesco Paolo Cascino” – Palermo; IIS “Azuni”- Cagliari.

A sottolineare l’importanza dell’evento è il patrocinio e la collaborazione di tante realtà che credono sempre di più in questo concorso: Re.Na.I.A. (Rete Nazionale Istituti Alberghieri); Università degli Studi della Basilicata; ASP; Istituto Superiore Sanità Roma; Slow Food; F. I. C. (Federazione Italiana Cuochi); Associazione Cuochi del Vulture; ALMA (Scuola Internazionale di Cucina); METRO; AIBES (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori); AMIRA (Associazione Maitres Ristoranti e Alberghi); Forte Village Resort – Sardegna; APT Basilicata; Regione Basilicata; Comune di Melfi; Comune di Filiano; Fondazione Matera 2019; Aziende Vinicole del territorio regionale; Aziende Agroalimentari del territorio regionale.

Di seguito il programma ufficiale.

basilicata a tavola 2019