Al San Carlo risonanza magnetica anche per portatori di pacemaker

Al San Carlo risonanza magnetica anche per portatori di pacemaker

Il dg Barresi: “Servizio unico in Basilicata”

Al San Carlo di Potenza nuove frontiere per la risonanza magnetica.

Il direttore generale dell’Ospedale, Massimo Barresi, ha annunciato che anche i pazienti con pacemaker e defibrillatori potranno accedere alla risonanza magnetica in radiologia.

“Si tratta”, ha dichiarato il dg, “di un servizio unico in Basilicata, raro in Italia, e fondamentale per estendere i benefici diagnostici della risonanza magnetica ai portatori di pacemaker e defibrillatori compatibili. La presenza di un Dispositivo Cardiaco Impiantabile come un pacemaker o un defibrillatore ha sempre rappresentato una controindicazione all’esecuzione di un esame di RM.

“Questi pazienti – ha aggiunto Barresi – possono ora essere sottoposti alla Risonanza Magnetica, metodica capace di fornire immagini del corpo umano nei 3 piani dello spazio ad altissima risoluzione di contrasto, senza dover ricorrere all’utilizzo di radiazioni ionizzanti, grazie alle soluzioni tecnico-organizzative adottate per eliminare i rischi legati all’interazione con il campo magnetico di pace maker e defibrillatori”.