Partono da Melfi le celebrazioni del centenario del Governo Nitti

Partono da Melfi le celebrazioni del centenario del Governo Nitti

Tanti gli eventi in programma nel 2019

Parte da Melfi, la città natale di Francesco Saverio Nitti (Melfi 1868- Roma 1953), il ciclo di incontri, tavole rotonde, proiezioni, conferenze e convegni che svilupperà per tutto il corso del 2019 il programma tracciato dal Comitato per le celebrazioni del Governo Nitti presieduto da Giuliano Amato, giudice della Corte Costituzionale, come Nitti per due mandati presidente del Consiglio, Ministro del Tesoro e dell’Interno.

Prima dell’inizio del ciclo convegnistico vi sono state le due presentazioni generali (a Roma il 15 novembre del 2018, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri) e a Potenza il 18 dicembre nell’Aula Magna dell’Università della Basilicata), poi il 20 febbraio in udienza al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, esprimendo il suo vivo apprezzamento per gli scopi e i contenuti del programma, ha assicurato la sua presenza ad uno degli eventi più significativi della programmazione.

A Melfi l’appuntamento è al Centro culturale Nitti alle ore 16 di giovedì 28 febbraio dove verrà anche riproposto il docu-film “Nitti, l’ottimismo dell’agire” realizzato da Rai Storia in occasione del centocinquantenario della nascita e del centenario del Governo.

La tavola rotonda in programma riguarderà la relazione con la città natale, l’intera Basilicata e la questione meridionale abbracciando nascita, educazione, famiglia e avvio della carriera politica con l’elezione nel collegio di Muro Lucano nelle file dello storico Partito Radicale a partire dal 1904.

Dopo i saluti d’apertura del sindaco della città Livio Valvano e della rettrice dell’Unibas Aurelia Sole, il presidente della Fondazione Nitti Stefano Rolando avvierà le relazioni che impegneranno Elena Vigilante e Donato Verrastro (entrambi dell’Università degli Studi della Basilicata), la prima su Nitti nel suo quadro famigliare e il secondo sul posto di Nitti nel meridionalismo italiano.

Giampaolo D’Andrea (vice-sindaco di Matera, già parlamentare e sottosegretario di Stato, membro del comitato scientifico della Fondazione Nitti) parlerà di Nitti politico e parlamentare della Basilicata.

Farà da cornice alla tavola rotonda il contributo di Fulvio Cammarano, professore di Storia contemporanea all’Università di Bologna e presidente della Società degli storici contemporaneisti italiani.