Vicinato digitale, bando per le imprese

Vicinato digitale, bando per le imprese

Sul Bur il bando

Dal 1° ottobre 2018 le micro, piccole e medie imprese materane dei settori aerospazio, automotive, bioeconomia (agrifood e chimica verde), energia e industria culturale e creativa, potranno presentare domanda per ottenere il voucher per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica e l’adozione di tecnologie digitali.

La Regione Basilicata ha pubblicato sul Bur (31 del 3/8/18) il bando di selezione che ha una dotazione finanziaria complessiva di 9 milioni di euro rivenienti dai fondi Fesr dell’Ue. Un milione di euro sarà interamente destinato alle imprese con sede a Matera, grazie all’approvazione del Piano Iti (investimenti territoriali integrati) da parte del consiglio comunale.

La procedura di presentazione delle domande di agevolazione seguirà le modalità dello “sportello telematico” che sarà aperto a partire dalle ore 8 del primo ottobre e resterà aperto fino alle ore 20 del giorno 15 dicembre 2018. Le domande saranno istruite di volta in volta secondo l’ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

L’obiettivo del bando è quello di contribuire ad aumentare il livello di competitività delle imprese lucane incentivandone gli investimenti in ricerca e innovazione.

Le agevolazioni per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica rientra in una strategia più ampia messa in campo dal Comune di Matera con il progetto “Vicinato digitale”, sempre inserito nell’Iti e che ha una dotazione finanziaria di 2,9 milioni di euro. L’idea è quella di fare di Matera un luogo di scambio di conoscenze tecnologiche tra imprese, seguendo l’esempio sociale dei vicinati dei Sassi. Trasferimento di competenze e di informazioni per crescere insieme e far nascere una comunità composta di micro, piccole e medie imprese: è questo l’obiettivo che si vorrebbe raggiungere con questo progetto che testimonia che le strategie dell’Amministrazione non si fermano per un cambio di assessorato. La linea tracciata dal Sindaco, Raffaello De Ruggieri, sin dall’insediamento è stata quella di creare a Matera opportunità di lavoro nel settore delle nuove tecnologie per cavalcare il futuro e permettere alla città di ritagliarsi un ruolo in questo comparto, diversificando così il tradizionale assetto del suo sistema economico.

Ne è esempio il progetto del 5G e dell’incubatore di imprese nella sede dell’ex ospedale San Rocco. Nei prossimi giorni sarà nominata la commissione esaminatrice per esaminare le candidature e ammettere i progetti più meritevoli. Il programma non è stato archiviato né dimenticato ma è vivo e va avanti secondo le normali procedure sotto la guida congiunta del Sindaco e dell’assessore alla Cultura e all’Innovazione, Giampaolo D’Andrea.