Taglio boschi, Romaniello ha scritto a Braia

Taglio boschi, Romaniello ha scritto a Braia

In evidenza i problemi sorti in virtù dei ritardi nelle autorizzazioni per il taglio boschi

Nella missiva inviata all’assessore all’agricoltura Braia e, per conoscenza, all’ing. Eligiato, dirigente dell’Ufficio Economia, Servizi e Valorizzazione del Territorio Rurale, Romaniello ha segnalato “la situazione grave creatasi in ragione dei ritardi nelle autorizzazioni per il taglio dei boschi dovuti alla mancanza di precise indicazioni e modulistica da parte degli uffici competenti della Regione”.

“Tale situazione – ha detto Romaniello – messa in evidenza da diversi operatori del comparto boschivo, danneggia gravemente le aziende agricole del settore del taglio boschivo, la cui attività è già fortemente condizionata dalle condizioni atmosferiche”.

Romaniello ha posto in rilievo “il fatto che non dare la possibilità ad aziende che già operano in un settore dai margini economici molto ristretti, di lavorare in questo periodo significa danneggiarle ulteriormente e fortemente”.

In ragione di ciò, nella missiva, il consigliere ha chiesto all’Assessore ed al Dipartimento Agricoltura che “venga rafforzata  in tempi rapidissimi la struttura addetta al rilascio delle autorizzazioni fine di non danneggiare ulteriormente il tessuto economico nonché far aumentare il distacco fra cittadini, operatori e istituzioni”.