La Madonna era soprattutto una donna con i suoi pensieri e le sue fragilità

La Madonna era soprattutto una donna con i suoi pensieri e le sue fragilità

A Melfi, per la Festa dell’Assunta, tanti eventi celebrano la Madre di Gesù

di Antonio Ferrara Romano

Quando l’angelo Gabriele entra in casa di Maria per annunciare il concepimento verginale del Figlio di Dio, la giovane donna si mostra in tutta la sua fragilità, non celando paure e turbamenti per quell’incontro inatteso.

“Non temere, Maria” dice Gabriele nel Vangelo di Luca – l’evangelista che più di tutti ha dedicato particolare attenzione alla donna e alla sua dimensione interiore – “perché hai trovato grazia presso Dio”.

Ne viene fuori un ritratto che la Cattedrale di Melfi ha voluto riattualizzare. Maria è una donna che come molte deve fare i conti con il destino di madre, mostra le preoccupazioni e le fragilità che con il passare degli anni sposano il sapore della maturità.

Maria accetta il disegno di Dio non senza timore, ed è in questa delicatezza che emerge la sua profonda psicologia.

In occasione della solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, che la Chiesa festeggia il 15 agosto, Melfi si prepara a vivere con intensità spirituale proponendo una serie di eventi che vanno dal sacro alla riflessione sociale ai momenti ludici per grandi e piccini.

Maria donna innamorata, Maria casa dell’accoglienza, Maria donna del silenzio: attraverso questi profili ci saranno serate a tema che prevedono testimonianze di donne consacrate, di immigrati, nonché spettacoli teatrali come il ‘Poema della Croce’ di Alda Merini che verrà riproposto giovedì 9 agosto alle 20:00 in collaborazione con la diocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo, l’associazione musicale Art-Park, l’associazione teatrale HDUEteatrO, il coro polifonico Santa Cecilia della Cattedrale di Potenza.

Una serata-evento che vedrà l’arte mescolarsi con il messaggio cristiano, attraverso performance teatrali e musicali, per la regia di don Vitantonio Telesca.

Fino al 19 agosto, inoltre, sarà possibile visitare presso la sala parrocchiale la mostra collettiva d’arte ‘Maria donna dei nostri giorni’.

Di seguito il programma completo.