Braia: «Gusto Basilicata al Cibus»

La Basilicata dell’agroalimentare ritorna al Cibus dopo anni di assenza

“Stiamo provando a comunicare al meglio  l’agroalimentare lucano e i prodotti della nostra eccellenza.”

Lo ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia nell’ambito di una conferenza stampa svoltasi presso il Padiglione 8 del Cibus di Parma, stand Basilicata.“Una proposta di paniere sempre più fortemente connessa con la dieta mediterranea, anche grazie al contributo degli chef dell’Unione Regionale Cuochi Lucani che anche al Cibus, collaborano con il Dipartimento Agricoltura e ci aiutano a proporre attraverso showcooking quotidiani tutti i prodotti che abbiamo potato in fiera a Parma. “Con la volontà di legare il racconto dei prodotti della nostra terra che non sono solo buoni, ma anche sani e caratterizzano la dieta mediterranea trovando in Basilicata la massima espressione nell’ortofrutta, olio, latte, carne, cereali, abbiamo aggregato 11 tra aziende, Associazione Regionale Allevatori, Consorzio di Tutela del miele Lucano e della Melanzana Rossa di Rotonda DOP oltre che produttori di biologico.

La Basilicata dell’agroalimentare ritorna al Cibus dopo anni di assenza, con una presenza aggregata e un paniere di qualità oltre che con una identità di Sistema Basilicata non più frammentata.

Ritengo opportuno evidenziare come oggi sia anche una giornata fondamentale per l’agroalimentare e il Made in Italy quale quella odierna in cui è stato firmato dal Presidente del consiglio Paolo Gentiloni, in qualità di Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e dal Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda il decreto dell’obbligo di indicazione dell’origine della materia prima sull’etichetta del latte, della pasta, del riso e del pomodoro.

Garantire la trasparenza verso i consumatori e la valorizzazione dei prodotti italiani è di enorme importanza. Oggi più che mai, dato l’aumento del consumo di cibo e un consumatore che si è fatto più esigente dobbiamo promuovere la qualità indiscussa dei nostri prodotti nel modo migliore.

I visitatori hanno  gustato i prodotti attraverso ben 14 appuntamenti di show cooking complessivi, previsti allo stand ogni giorno alle ore 12, 14 e 16 a cura dell’unione Regionale Cuochi Lucani e presentati da Alex Revelli.

A seguire anche una presentazione delle DOC lucane, in continuità con la promozione del #BereBasilicata del Vinitaly. Tutte le attività le rendiamo fruibili sia sui canali social che con approfondimenti mirati a narrare le aziende partecipanti, i prodotti e la loro trasformazione e degustazione attraverso il sapiente lavoro dei nostri chef.”