Premiati i migliori oli EVO di Basilicata

La cerimonia a Montescaglioso durante la manifestazione ‘Olivarum’

Premiati i migliori oli EVO di Basilicata durante la manifestazione che si è tenuta presso l’Abbazia di Montescaglioso e che ha richiamato ben 57 produttori lucani.

È stato l’Oleificio Trisaia di Laguardia Giuliana di Rotondella a vincere la XV edizione del Premio Olivarum 2018 collocandosi, per giudizio della giuria di esperti, con due oli distinti sia al primo e che al secondo posto, conquistando inoltre una menzione speciale e un riconoscimento. Al terzo posto due  ex equo, l’olio Tenute Zagarella dell’Azienda Agricola F.lli Quarto di Matera e l’olio “Cenzino” dell’Azienda Vincenzo Marvulli di Matera.

Inoltre sono state assegnate dalla giuria la Menzione Speciale per “miglior olio DOP Vulture” a Frantoianni del Vulture s.r.l. di Venosa e il Riconoscimento “miglior olio emergente” alla Azienda Agricola Lorenzo Antonio Micele di Senise.

La Menzione speciale per la “migliore etichetta” va all’olio Podere Malvarosa dell’Azienda Agricola Raffaella Irenze di Melfi per un’etichettatura rispettosa di tutti i più moderni criteri di realizzazione, un design essenziale, particolarmente originale che valorizza gli elementi grafici legati alla ruralità e al territorio.

La Menzione per il “miglior packaging” al Frantoio Oleario F.lli Pace di Pietragalla per la notevole attenzione della scelta dell’opacità del vetro della bottiglia e del tappo antirabbocco e della loro personalizzazione oltre che per la completezza delle informazioni in etichetta, compreso il QR Code.

Per l’assessore regionale alle politiche agricole, Luca Braia:  “È stato premiato l’intero territorio della Basilicata dell’olio extravergine di oliva a Montescaglioso, da Rotondella a Matera, da Melfi alla DOP Vulture fino a Senise. Abbiamo voluto una commissione di valore internazionale – ha aggiunto Braia – per assicurare prestigio e terzietà, che possa aiutarci a far conoscere e apprezzare il nostro prodotto anche in altri mercati italiani ed esteri”.

Tra gli obiettivi da portare a casa nel 2018 concludere l’iter per il riconoscimento dell’IGP ma anche istituire e realizzare la carta degli oli EVO di Basilicata partecipanti all’edizione 2018, che sarà distribuita nei ristoranti e agriturismi lucani.