A Melfi la ventesima edizione del Mediashow inizia con una nevicata storica

170 gli studenti partecipanti, 7 i Paesi stranieri. Sabato la premiazione

A Melfi la ventesima edizione del Mediashow è destinata ad entrare negli annali, per via della nevicata di primavera che ha coinvolto gran parte della regione.

La macchina organizzativa è proceduta comunque spedita per garantire lo svolgimento delle Olimpiadi della Multimedialità, fiore all’occhiello del Liceo Federico II di Svevia.

170 gli studenti partecipanti, sette paesi stranieri per una tre giorni intensa e fortemente partecipativa.

Alla cerimonia di inaugurazione il dirigente scolastico Michele Corbo ha augurato a tutti di vivere una bellissima esperienza in un Sud che sa essere terra di accoglienza.

Domenica Di Sorbo, ispettrice del Ministero dell’Istruzione, ha letto la traccia stabilita dal Miur e dedicata quest’anno alle ‘fake news’.

I concorrenti hanno a disposizione otto ore per realizzare un’opera multimediale della durata massima di 3 minuti. Dovranno immaginare di realizzare uno spot televisivo che miri a contrastare il fenomeno delle ‘condivisioni facili’ (fatte spesso senza neanche approfondire il significato del messaggio stesso) in modo da limitare la diffusione ‘virale’ di messaggi pericolosi e favorire, allo stesso tempo, l’uso corretto di immagini e parole.

Venerdì il comitato di valutazione visionerà i lavori e stilerà una graduatoria.

Sabato mattina presso l’aula consiliare del Comune di Melfi la premiazione e il saluto delle delegazioni.