Partita Potenza – Cavese, divieto vendita e somministrazione alcolici

Partita Potenza – Cavese, divieto vendita e somministrazione alcolici

In occasione dell’incontro di calcio ‘POTENZA CALCIO – CAVESE’del 7 gennaio 2018

Disposti, attraverso l’ordinanza n.1/2018, i divieti di seguito riportati:

– divieto ai collaboratori della ‘POTENZA CALCIO SS D A.R.L’, cui affidato il servizio ristoro , all’interno dell’impianto sportivo stadio ‘Viviani’ e per il tempo del servizio stesso, in occasione dell’incontro di calcio ‘POTENZA CALCIO – CAVESE’del 7 gennaio 2018:
•vendere e somministrare bevande alcoliche di qualsiasi gradazione;
•vendere e somministrare alimenti e bevande in contenitori in vetro o alluminio o in altro materiale potenzialmente utilizzabile quale strumento atto ad offendere o a turbare l’incolumità fisica e l’ordine pubblico.

Alimenti e bevande dovranno essere venduti e somministrati in contenitori in plastica privi di tappo o comunque aperti;
•la ‘POTENZA CALCIO SS D A.R.L’ ha l’obbligo di verificare l’ottemperanza alle disposizioni di cui alla precedente interlinea da parte dei collaboratori cui affidato materialmente il servizio ristoro all’interno dello stadio ‘Viviani’;
•è fatto divieto, in occasione dello stesso incontro, dalle ore 12:30 alle 17:30, agli esercenti i pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, agli esercenti commerciali di vendita al dettaglio, ai laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita di bevande, ai titolari di distributori automatici di bevande ubicati nell’area circostante lo stadio ‘Viviani’ di seguito specificata: via N.Sauro, via A.Viviani, via G.Marconi di questa città, somministrare, vendere, cedere o consegnare a qualsiasi titolo per asporto bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e vendere, cedere o consegnare a qualsiasi titolo per asporto alimenti e bevande in contenitori in vetro o alluminio o in altro materiale potenzialmente utilizzabile quale strumento atto ad offendere o a turbare l’incolumità fisica e l’ordine pubblico.

Alimenti e bevande dovranno comunque essere venduti per asporto in contenitori di plastica privi di tappo o comunque aperti sino alle ore 19:00 di domenica 7 gennaio 2018, secondo il disposto dell’Ordinanza n.55/2017.

Il mancato delle prescrizioni di cui alla presente ordinanza, ferma restando l’applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste da leggi e regolamenti, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma non inferiore ad € 25,00 e non superiore a € 500,00, applicata con le modalità previste dalla Legge 24 novembre 1981, n. 689 e ss. mm. ed ii. ai sensi dell’art. 7 bis del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267.