Marina Ripa di Meana si racconta ai nostri microfoni

Ultimo appuntamento della rassegna burgentina

Stravagante ma dal fascino inconsueto. Romantica ma al tempo stesso audace. Così Maria Ripa di Meana si è presentata al Burgentia d’Autore Festival.
E’ stata lei a ripercorrere la sua vita, a ripercorrere quell’intrecciarsi di eventi con due grandi della letteratura italiana, dall’amico Goffredo ad Alberto Moravia sino poi a Bettino Craxi

E’ una celebrazione all’amicizia il libro “Colazione al Grand hotel”. Marina Ripa di Meana lo ha chiarito. Indelebili i suoi ricordi dei due intellettuali che hanno segnato la storia della letteratura italiana.
Marina Ripa di Meana, con alle spalle una carriera da creatrice per l’alta moda e un appassionato impegno civile, non ha perso l’occasione per ricordare una Roma capitale <>. Un libro ricco di aneddoti divertenti ma anche di spunti di riflessione sul valore dell’amicizia e su una società trasformatasi velocemente, incapace di guardarsi indietro. Una parte dei ricavi della vendita del libro contribuirà alla ricerca sul cancro.

Ecco cosa ci ha raccontato